18.2.18

IL CONTO IN SVIZZERA APRILO COMUNQUE CHE POI TI DICO COSA CI POSSIAMO FARE

Ti apri un conto in Svizzera. Un conto segreto in Svizzera. Come i business men. Come i manager. Il tuo problema è che sei quanto di più lontano da un business man. Il tuo problema è che sei quanto di più lontano da un manager. Se vuoi le miglia, bisogna che usi la carta. Banale. Io uso solo quella ragazzo. Se vuoi un pacco di miglia, la tua vita deve ruotare attorno alle miglia, i tuoi acquisti devono ruotare attorno alle miglia, non esiste più contante, non esiste più il bancomat, non esistono altre carte di credito, solo la carta che ti da le miglia. Poi i soldi li recuperi, anticipa per tutti, striscia. Striscia. Sei quanto di più lontano da un business manager. Sei quanto di più lontano da un manager. Lascia perdere. Vedi che non sei smart, non sei un business man. Non sei un manager. Un cretino. 

14.2.18

DE BOTTON DICE CHE

Sembriamo normali solo a chi non ci conosce tanto bene. Se vivessimo in una civiltà più saggia e consapevole della nostra, una domanda standard da fare al primo appuntamento dovrebbe essere e che pazie hai?

2.1.18

DEJAME AQUI

Mio zio anche quest'anno torna a casa ed è contento perché rivede la famiglia e i parenti, soprattutto quelli che non conosce. Però quest'anno è diverso. Mio zio voleva stare sullo snowboard questo Natale cristoddio. Invece mio zio torna a casa ed è contento che rivede gli amici di una vita che però non ci sono perché sono da un'altra parte. Però quest'anno è diverso. Mio zio però voleva stare la sera di Capodanno sulla neve quando le guance sono fredde e c'è il vento con la luna piena cristoddio. Però quest'anno in effetti. Però mio zio torna a casa ed è contento, ma non perché, alla fine, come dicono tutti, uno poi non vede l'ora di tornare. Però quest'anno è diverso. Perché mio zio però voleva solo svegliarsi così, sul divano cristoddio.


THIS IS HOW WE GROW NOW, WOMAN

I'd be happy as hell, if you stayed for tea. 

E POI

Mi sentivo un sognatore. Un imprevedibile idealista. E poi adesso lo stesso.

17.12.17

DOPO DUE MESI

Si faceva ancora il bagno.

8.12.17

QUASI VINTO IL NOBEL

Non c'è posto per la macchina. Come al solito. E come al solito mio zio è in ritardo e deve parcheggiare anche se non c'è posto che è in ritardo come al solito. Poi all'improvviso c'è lì uno spazio giallo con un cartello, uno spazio giallo riservato per consulenti, un parcheggio e mio zio è sempre più in ritardo. Mio zio non ci pensa un attimo e parcheggia così, proprio mentre arriva il consulente. Mi piacciono le persone ambiziose dice il consulente a mio zio. Grazie dice mio zio. Che persona gentile pensa mio zio. Adesso però sposta sta cazzo di macchina dal mio posto.